L’illiberale Santoro si ostina a parlare di libertà (e io pago!)

Il paradosso.

Se Lucia Annunziata è tacciata di berluscanesimo, vuole dire che l’allegra combriccola di Santoro e company si fa di allucinogeni. L’ultimo scontro verbale ad AnnoZero, si badi bene alla sostanza e non alla forma che appare come una rivisitazione a parti inverse di quando il Cavaliere abbandonò la seggiola dell’Annunziata, ha davvero del paradossale.

Più ancora rispetto alla posizione oltranzista pro – Palestina che il programma di Michele Santoro ha assunto: Marco Travaglio, l’evangelista siede alla destra di Hamas e tutti vissero felici e contenti. Come ridurre a politica la tragedia di un popolo, altro fuor di dubbio più atroce non si può.

Non discuto la valenza di pungolo, di “controcorrente” che AnnoZero svolge quando al governo c’è Berlusconi, sappiamo tutto dei suoi misfatti grazie proprio ad approfondimenti come questo che gentilmente col canone noi paghiam, però la situazione in Medio Oriente merita delle valutazioni più oculate e meno “di parte”.

Lucia Annunziata col suo intervento, illo tempore pro – Israele per come Santoro ci vuol far capire, si schiera con i ricchi, i potenti, coloro  i quali vivono di sopprusi e attanagliano la povera gente in uno stato di paura perpetua. Nostradamus gli’è fa na pippa (mi scuso con i lettori se scado nelle volgarità) a questa gente.

Vagli a spiegare ai suddetti giornalisti – moralizzatori che le guerre di religione (ma anche di interesse), non sono i battibecchi che ci sono in Italia, ma investono molte vite umane con la tragica conclusione delle morti di massa. Uno dei motivi per cui sono rimasto in silenzio in questi giorni è proprio la vicenda palestinese – israeliana, un requiem che recitamo di tanto in tanto, che non ci sorprende più.

Lucia Annunziata vs Michele Santoro, l’abbandono e il vaffa celato attraverso artifizi retorici, dipinge in pieno il nostro stato di salute. In questi giorni è arrivata al mio domicilio la lettera dell’ufficio dell’entrare con la richiesta di “pagare il canone RAI”. Se non lo pagassi sembrerei filoberlusconiano (lungi da me, Silvio) e se lo pago, cosa vedo? Possibile che mamma RAI si ostina a mandare sempre  in onda questo maledettisimo circo?

Nessuno si senta offeso.

PS: A me Lucia Annunziata non va proprio giù, vi lascio immaginare Santoro.

fedmin

Annunci

4 Responses to L’illiberale Santoro si ostina a parlare di libertà (e io pago!)

  1. Ale ha detto:

    Condivido in pieno il post scriptum!

    Annozero sta diventando imbarazzante.

    Quando al Berlusca han riferito il fatto ha commentato: “Non guardo Annozero, ma mi pare che la Annunziata abbia fatto buon uso di un episodio che una volta mi vide partecipe”! Che Andreotti stia impartendo lezioni di stile?

  2. Domenico Malara ha detto:

    Imbarazzante Annozzero? Direi scandaloso. Ma se è per questo lo era già, solo che non tutti avevano il coraggio di ammetterlo. MI consta dirlo, ma aveva proprio ragione Berlusconi quando disse a Sant’Oro: “Si contenga”. Ma a contenersi Sant’Oro proprio non ci riesce. Non si rende conto che lui è il condutottore della trasmissione, quello che deve fare da moderatore tra le parti, garantire eguale spazio a tutti, garantire a ognuno di esprimere le proprie idee. Invece si comporta da giornalista hooligans, zittisce chi non gli va bene, quando addirittura non offende e mette in ridicolo i suoi ospiti indesirerati. Vergogna.

    Vi invito a leggere più ampiamente come la penso sul post che ho scritto sul mio blog: http://malarablog.wordpress.com/2009/01/17/i-terroristi-dellinformazione-faziosamente-libera/

  3. claudiocordova ha detto:

    La Annunziata avrebbe fatto molto meglio a restare.

  4. Federico Minniti ha detto:

    Concordo con Claudio per un versante: con quel gesto l’Annunziata si è inferta un colpo mortale. Chi di abbandono ferisce, di abbandono perisce e così pare sia stato anche per lei.

    D’altra parte però credo che questo gesto più di molti altri sta a segnare come, forzatamente, Anno Zero stia diventando disdicevole anche a chi condivide la stessa faziosità dei vari Santoro e Travaglio. Oltrepassare il limite della misura è un male, soprattutto in circostanze come quelle dei confilitti in Terra Santa dove la politicizzazione della vicenda è davvero iniqua, anche agli occhi dei più ossequiosi antiberlusconiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: