Anno nuovo, problemi antichi

settembre 22, 2008

In origine volevo scrivere di Calcio. Del campionato di Serie A, dei campioni ritrovati, di quelli mai persi. Ma purtroppo oggi ho ripreso con l’andirivieni da Messina, con mezzi di trasporto annessi che mi fanno da compagnia poco desiderata, a dire il vero.

Tanto poco desiderata che oggi la birbante si è messa d’impegno per complicarmi a tutti i costi la vita. Viaggio d’andata raggrumolati in pochi metri quadrati: la mitica “littorina” Roccella Jonica – Rosarno che ospita lavoratori, universitari e studenti.

Arrivo in quel di Villa S.G. e cosa c’è? Lorsignori, i lavori per il rifacimento delle scale mobili binario 1 – 2. Proprio così. Data di consegna 3/10/2008. Vi prometto di aggiornarvi, oggi purtroppo ero sprovvisto di macchina fotografica.

Ma l’apoteosi avviene durante il viaggio di ritorno. Anzi non avviene perchè il viaggio non ha luogo, va in scena l’agonia dei viaggiatori « con i quali ci scusiamo per il disagio », recita come un tormentone lo speaker della stazione. Ben 3 corse soppresse. FS quanto ti amo!

immagine di repertorio

Solo due ore perse in quel di Villa S.G., ridente cittadina poco fuori le mura di Reggio Calabria. Ancor più macabra è l’annuncio reiterato del simpatico vocione all’altoparlante che, con cadenza svizzera (calcolato ogni 6/7 minuti) ripeteva «il treno diretto a Melito P.S. non effettuerà servizio passeggeri».

Risparmio i commenti dei disagiati.